Il punto sulla partenza del Campionato di serie A Femminile 2022-23

il
Cristina Girelli Credit Photo: Juventus Women

Alla regular season farà seguito una seconda fase, nella quale le 10 squadre saranno suddivise in due gruppi. Ciascuna società ripartirà con il punteggio conseguito precedentemente.

Le prime cinque squadre parteciperanno in parte alla poule scudetto, che metterà in palio il titolo e l’accesso alla Women’s Uefa Champions League (si qualificheranno le prime due della classifica). Per le ultime 5, invece, ci sarà  una poule salvezza. L’ultima squadra in graduatoria sarà destinata a retrocedere in Serie B mentre la penultima si giocherà la salvezza in una gara di play out contro la seconda del campionato cadetto.

Tante le sorprese nella prima giornata di campionato.

Tra queste la Sampdoria, con Antonio Cincotta che ha fatto fronte alla seconda rivoluzione consecutiva in casa doriana. Le sue atlete hanno giocato molto bene e si sono mostrate sia tatticamente che atleticamente decisamente  superiori alla squadra avversaria, specie la francese Gago un gradino sopra le altre. Cecilia Repedina in più sarà sfruttata nelle prossime partite.

Sorpresa negativa quella del Sassuolo di Gianpiero Piovani, abbastanza confuso dalla rivoluzione di agosto e con tanti cambiamenti in peggio. Insomma in poche si sono salvate dalla mediocrità generale e le sostitute non sono apparse all’altezza delle partenti troppo forti. Clelland potrebbe non bastare.

Per quanto riguarda la FiorentinaPatrizia Panico ha permesso alla squadra di riprendere il posto che le spettava in campionato. Bravissima Catena. Non bene invece il Milan di Ganz che, nonostante i nomi altisonanti in squadra, non ha mostrato una disposizione tattica appropriata e una relativa preparazione atletica. Brutto il debutto del Como che ha  subito sei reti dalla JuventusGirelli, sempre sola, ha segnato tre reti in 45’ contro le sette di tutto lo scorso campionato. Anche il Parma, è venuto meno alle aspettative della vigilia di campionato. Sarà cura di Ulderici amalgamare il gruppo. Comunque l’Inter di Guarino è sembrata  molto forte. Brava la Roma contro il Pomigliano, capaci di dominare tutta la partita e di fare segnare il primo goal in giallo rosso alla Giacinti. Le campane hanno mostrato un esordio, almeno in termini di differenza reti, migliore di quello di Como e di Parma.

Danilo Billi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...