Parma Calcio femminile perde di misura la sua prima amichevole con il Sassuolo. Il video della gara e le parole del Mister Ulderici

San Michele dei Mucchietti (MO), 30 luglio 2022 – Sassuolo-Parma, prima amichevole del pre-season delle Crociate, termina con il risultato finale di 3-2, con la squadra di Mister Fabio Ulderici due volte in vantaggio, sul campo “Giancarlo Zanti” di San Michele del Mucchietti (MO), e due volte riprese dalla padrone di casa, che a 10′ dal termine della contesa (3 tempi da 30′ cad. con cambi liberi) troveranno la rete decisiva per aggiudicarsi l’incontro. Bastano 75 secondi a Melania Martinovic per portare in vantaggio il Parma: calcio d’angolo battuto dalla sinistra, la numero 10 va sul secondo 

palo, colpendo di testa il pallone che supera l’estremo difensore di casa, Lia Lonni, sorpresa in controtempo (0-1). Il pareggio neroverde arriva al 18′ sugli sviluppi di un’azione in contropiede con Valeria Monterubbiano che, superata la difesa ducale, si trova vis a vis con Alessia Capelletti, ma non si fa incantare dal portiere che supera in diagonale. Al 26′ Lia Lonni esce a valanga su Ludovica Silvioni abbattendola in area: per l’arbitro, il Sig. Riccardo Borghi della Sezione A.I.A. di Modena non ci sono dubbi nell’accordare la massima punizione: ultimati i soccorsi, due minuti dopo (28′) è capitan Valeria Pirone a riportare in vantaggio il Parma (1-2), spiazzando dal dischetto la numero 

1 di casa. La prima frazione, la meglio giocata dalla Crociate, arride meritatamente alle gialloblù. Poco prima della metà dei secondi trenta minuti, al 14′ st, Lana Clelland, servita con un cross dalla trequarti destra, sigla il secondo pareggio delle modenesi (2-2). Al 21’ della terza ed ultima frazione il Sassuolo mette la freccia per il sorpasso: conclusione di potenza dalla distanza di Giuseppina Moraca con palla che si infila sotto la traversa della incolpevole numero 12 Gloria Ciccioli. Andando al di là del risultato, e al netto di qualche errore o complicazione di troppo, nel complesso è positiva, la prima uscita delle calciatrici di Mister Fabio Ulderici, che ha impiegato nel complesso per un’ora Milena Cambiaghi, Melania Martinovic e Ana Jelencic, e 45′ tutte le altre del gruppo, escluse le primavera aggregate. (Foto di Fabio Patamia)

“Siamo contenti perché abbiamo visto delle cose buone – commenta alla fine l’allenatore –: oggi per noi era molto importante riuscire ad avere alcune risposte che noi vorremmo vedere in campo. Chiaramente alcune cose sono andate bene, su altre dobbiamo migliorare, sapevamo che questa era la nostra prima partita e che avremmo potuto avere qualche difficoltà, ma anche che avremmo fatto qualcosa di buono in campo e così è stato. Abbiamo giocato tre tempi da 30′: c’era l’esigenza di dare spazio a tutte perché è giusto che sia così, che tutte possano giocare perché abbiamo bisogno di conoscerle e vedere a che punto sono. Tutte hanno fatto quello che dovevano e siamo contenti: queste partite ci servono per aggiungere qualche mattoncino nel nostro processo di avvicinamento al campionato. E’ normale commettere qualche errore, chiunque sbaglia: l’importante è come si riesce a reagire quando si sbaglia. Noi abbiamo cercato di portare in campo alcune idee che sviluppiamo in allenamento: vogliamo provare a palleggiare e dobbiamo cercare di farlo un po’ di più, perché è troppo importante in certi momenti della gara riuscire ad avere il controllo della palla, perché ti dà i tempi, ti permette di aprirti, di guadagnare spazio. Su questo dobbiamo fare dei passi in avanti, anche se ho già visto dei miglioramenti rispetto all’inizio, nelle prime partite fatte tra di noi. Sono contento di quello che ho visto di buono, mentre quelle meno buone ci servono per sapere su cosa lavorare per poter migliorare. I tifosi dicono che è confortante aver tenuto testa al Sassuolo che si era piazzato 4° nello scorso campionato? Beh, anche loro sono una squadra che è cambiata molto rispetto a quella. E’ una squadra giovane allenata molto bene da Mister Piovani: il Sassuolo farà un percorso di crescita come quello che abbiamo fatto noi. Come ripeto spesso questa serie A è di altissimo livello, ogni partita sarà molto complicata perché ci sono tante squadre attrezzate per fare un campionato importante, sarà fondamentale arrivare pronti all’inizio del campionato, ricordandoci che ci serve sempre tempo per fare i primi passi e portare avanti un percorso, affrontando ogni partita come fosse la più importante, con coraggio, senza paura, di niente e di nessuno e sono sicuro che lo faremo”.

Redazione de: “Il Blog Sportivo”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...