Pillole rossoblù – Il Bologna under 17 campione d’Italia

Foto: Bologna Press

Pillole rossoblù torna dopo una settimana di sosta e lo fa partendo dal commento di una grande prestazione, i nostri “cinni” dell’under 17 hanno vinto proprio ieri sera il campionato, laureandosi campioni d’Italia e battendo l’odiata Inter in rimonta per 2-3. Visto che i nostri ragazzi ad un certo punto erano i netto svantaggio e la gara trasmessa da Sky lasciava pensare a una cocente sconfitta, è stato bello vedere che sono stati caparbi e tenaci nel ribaltarla e nel fare capottare tutto il mondo dei social, che dopo il triplice fischio finale si sono riversati sui propri profili a festeggiare, orgogliosi come non mai di questo grande successo del nostro settore giovanile, che solo tre anni fa aveva iniziato una piccola rivoluzione in grado, già da ora, di pagare i suoi frutti. In tanti si sono poi chiesti come mai cotanto settore giovanile, che ben figura in tutti i suoi settori, è arrivato anche fino alle finali e in questo caso si è laureato con la under 17 campione d’Italia, battendo squadre del blasone dell’Inter, costruita meticolosamente da un rastrellamento a tappeto in giro per lo stivale di giovani talenti da fare crescere in casa e coltivare come importanti tesoretti poi da investire lanciandoli in serie A, o dandoli in prestito a squadre neopromosse o varie di B e di serie C. Non si capisce come mai la nostra società negli anni, a parte Masina, non abbia mai seriamente investito su questa grande ricchezza che ha nel proprio orto. Ora, dopo questa roboante vittoria, molti dei ragazzi che hanno vinto lo scudetto sono già annotati sulle agende di procuratori e scoutmen di squadre italiane, ma la prima squadra a proposito? Invece che fare solo delle comparsate di alcuni elementi della primavera, under 18 e under 17 stessa, si spera prenderà seriamente in considerazione di investire su un paio di questi giovanotti, portandoli stabilmente nel calcio che conta, come ha fatto il tanto ambito progetto Atalanta di cui a Bologna tutti i tifosi si riempiono frequentemente la bocca. L’aspettativa, arrivando Sartori e che con Sinisa che, dal canto suo non ha mai disdegnato di lanciare i giovani, possa cambiare anche in questo caso la rotta e si possa sempre di più investire seriamente e in modo parallelo in un progetto di crescita e lancio dei giovani talenti di casa nostra, visto che poi non sono proprio a km 0, dato che molti provengono anche da fuori Bologna. 

Intanto godiamoci il bel risultato e tutta l’energia positiva che arriva da uno scudetto giovanile, a testimonianza che su tutto il fronte del settore giovanile stiamo lavorando bene, e di questo va dato gran merito anche a Marco Di Vaio, a cui va riconosciuto di aver scovato tanti di questi ragazzi. 

Purtroppo non è stata solo una settimana di festa per i nostri colori, due bruttissime notizie hanno bruscamente raffreddato le calde acque negli internauti bolognesi dapprima la morte  di Simonetta Campanini il giorno del suo compleanno, notissima tifosa e volto molto conosciuto sui gradoni del Dall’Ara. Neppure il tempo di metabolizzare la sua scomparsa che subito la vita ha assestato un forte e duro pugno allo stomaco di noi tutti ultras e come nel mio caso ex frequentatori della curva, ci ha lasciato, e forse ora troverà un po’ di pace, quella che ultimamente non aveva più trovato in terra, anche Songa, altro volto noto della tifoseria organizzata bolognese, a cui tutti noi che lo avevamo conosciuto volevamo un gran bene. 

Due perdite importanti che hanno veramente commosso il popolo del web, è inutile commentare i tantissimi messaggi di cordoglio e vicinanza alle due famiglie che sono piovute come una giornata in cui la pioggia è talmente fitta da non fare vedere più la strada davanti. Purtroppo ci insegnano che questa è la vita, e che avremo due stelle in più dall’alto a proteggerci e a vegliare su di noi, ma per me rimane una frase fatta, preferivo avere ancora due amici in terra. Buon viaggio ragazzi e che la terra vi sia lieve, e il viaggio sia il più luminoso possibile, ora spetta a noi tenere vivo il vostro ricordo in terra. 

Danilo Billi 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...