Pillole rossoblù pre Venezia vs Bologna

BOLOGNA, ITALY – FEBRUARY 19: Bologna supporters show their support during the Serie A match between Bologna and Palermo at Stadio Renato Dall’Ara on February 19, 2011 in Bologna, Italy. (Photo by Roberto Serra/Getty Images)

In collaborazione con Cronache Bolognesi

L’ennesima bella prova del Bologna che, dopo la vittoria in casa contro l’Inter è andato a pareggiare anche contro la Roma in un Olimpico gremito in ogni ordine di posto, ha suscitato tanto affetto ed ulteriore elogi da parte del nostro mare di naviganti sul web, che si è incrociato con i titoloni dei vari giornali della carta stampata. Da un po’ di tempo è davvero difficile trovare qualcuno pronto a criticare i ragazzi o la conduzione tecnica, come se stessimo giocando un altro campionato parallelo, con dei risultati che forse fino a poco tempo erano realizzabili solo con la play station. Questa settimana il focus è stato puntato sul nostro estremo difensore, Lukas a Roma contro la sua ex squadra si è davvero superato, dimostrando ancora una volta  che con una buona difesa lui si è trasformato in un grande portiere, quale forse è sempre stato, e anche per lui si parla di rinnovo. Ma l’ulteriore bella notizia è arrivata anche dalle dimissioni dall’ospedale Sant’Orsola, dove era ricoverato da oltre un mese e mezzo, di Mister Sinisa. Il tecnico serbo sembra stare meglio e finalmente sembra anche aver scongiurato il peggio, tanto che probabilmente, se non ci saranno cambiamenti dell’ultima ora, sarà regolarmente seduto sulla panchina del Bologna in quel di Venezia.  

E l’indice dell’euforia rossoblù la si può ottenere dal fatto che per la gara di domenica i biglietti messi a disposizione nel settore ospite sono stati tutti polverizzati in pochissime ore da quando sono stati immessi nel circuito di vendita, a testimoniare che in città è tornata una voglia matta di Bologna, ma da sempre la piazza felsinea è sempre stata così, basta davvero poco per deprimersi e allo stesso tempo basta anche poco per esaltarsi, ed in questo momento si sta vivendo in una sorta di sana e mitica mistificazione di squadra e società, gustata solo dai rumors che il prossimo Direttore Sportivo del Bologna potrebbe essere Marco Di Vaio, cosa inconcepibile e inaccettabile da tutta la piazza felsinea, in particolare da una frangia del tifo organizzato con a capo i Forever Ultras, che in più di una occasione hanno puntato il dito sul trio messo a capo della dirigenza del Bologna da patron Saputo e in particolare proprio su Marco Di Vaio, più e più volte duramente contestato. Contestazione che, comunque, è divampata un po’ su tutti i social, anche con i singoli tifosi che hanno preso le distanza da questa efferata ipotesi che potrebbe allontanare tantissimi tifosi anche storici la prossima stagione dal proseguire a seguire la propria squadra del cuore. 

Fortunatamente, altre notizie positive arrivano, invece, dal nostro settore giovanile, dove la primavera sta imitando i colleghi della prima squadra e ci sta regalando una soddisfazione dopo l’altra, l’ultima in casa sabato mattina contro la Viola, dove per la prima volta sono stati accompagnati per tutta la partita dal tifo di due gruppi della curva: i Mai Domi e il Settore Ostile, che si sono prodigati in una coreografia a base di fumogeni rossoblù e da canti o cori ritmati, dal battito dei loro tamburi. 

Ora, però, cuore e testa per la difficile trasferta di Venezia, infatti sarà importante mantenere la testa concentrata nonostante i risultati fin qui ottenuti con le grandi, e osare, ovvero provare ad affossare i lagunari e conquistare quella benedetta vittoria in trasferta che manca da un po’ in casa Bologna, anche perché solo in questa maniera i nostri ragazzi potranno vedere davvero la possibilità, in queste poche gare che mancano fino alla fine del campionato, di scalare qualche posto in classifica e cercare per davvero di finire la stagione nella parte sinistra della classifica. A quel punto anche il discorso allenatore per il prossimo anno sarebbe in ghiaccio con la riconferma di Mister Sinisa, anche se gli addetti ai lavori danno in arrivo un altro nome, che non è quello di Gattuso per la panchina di Bologna, come la partenza quasi certa di Svamberg, un peccato perché con lui partirebbe anche la sua fidanzata Alice Magnossum, che da quando è rientrata con le ragazze della prima squadra femminile, in due gare ha segnato tre goal, in particolare con la doppietta nell’ultimo match che aiutato le ragazze di capitan Bassi a fare un altro passo in avanti per uscire dalle sabbie mobili della retrocessione. 

Danilo Billi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...