Bologna pazza per Arnautović

Ieri, 26 luglio 2021, davanti all’Hotel: “I Portici” di via Indipendenza, fin poco prima delle ore 18, come molti saprete grazie al tam tam delle dirette social e dai servizi pubblicati dai vari quotidiani della carta stampata, Bologna a tinte rossoblù ha vissuto un momento magico, il tanto atteso arrivo (da circa 8 mesi) di Marko Arnautović, ovvero il bomber austriaco di origini serbe, attaccante del Bologna e della nazionale austriaca, che tanto mancava alla nostra squadra e di riflesso anche alla nostra città. Un uomo simbolo tanto voluto dall’allenatore Sinisa, ma anche dalla gente comune, passando dagli ultras a chi tifa con più moderazione, ma non per questo respirando e cibandosi quotidianamente di aria e materia calcistica rossoblù.

L’evento ha preso proporzioni colossali, visto il protrarsi dell’attesa del nuovo simbolo del Bologna Football Club. Il suo arrivo era previsto per le tarde ore del pomeriggio, con parte di via Indipendenza bloccata al traffico stradale, e con gli inossidabili Mai Domi e altri componenti del Settore Ostile e della Vecchia Guardia, più una marea di tifosi (almeno 500) che hanno affrontato la cappa di caldo asfissiante pur di essere in presenza a dare il primo saluto a questo nuovo condottiero dell’attacco.

Era da tempo, forse dal ’98, quando il nostro club non battagliava in campo con squadre europee, nell’anno del post Baggio, che in città non si registrava un tanto affetto, tanta voglia di festeggiare e celebrare un giocatore voluto e questa volta finalmente ottenuto dalla dirigenza del Bologna, a cui vanno i nostri doverosi ringraziamenti. Una trattativa lunga e complessa ma che, finalmente, ha portato a casa non solo parole ma un giocatore di razza, quel giocatore che tutti si aspettano possa fare la differenza al centro dell’attacco e regalando alla nostra squadra quella pericolosità offensiva che dai tempi dell’addio di Marco Di Vaio è sempre mancata in area di rigore e che, senza ombra di dubbio, ha sempre penalizzato gli ultimi campionati del Bologna Football Club, che non si è mai riuscito a piazzare a fine campionato nella colonnina di sinistra a noi tanto cara della classifica, che vorrebbe dire anche un posto in Europa.

Da sottolineare con l’evidenziatore come l’attesa interminabile del giocatore che poi è arrivato a pochi minuti dalle 22, dalle 18,30 previste con uno scarto di almeno 3 ore e mezza non abbia scalfito la fede di chi per l’occasione è ritornato a Bologna anche dal mare dove già soggiornava, o di chi ha preso un permesso dal lavoro per uscire prima. Insomma l’imperativo era esserci, per dare un segnale forte dell’attaccamento di questa città a questa maglia e far capire subito al giocatore che il pubblico e il tifo bolognese non è secondo a nessuno. Tutti i radiocronisti e inviati hanno infatti più volte sottolineato questa pazza voglia di fare festa che da tempo non era più di moda all’ombra delle due Torri. Tutti uniti per un pomeriggio per gridare al mondo intero collegato che il tifo rossoblù, sopito in questi ultimi anni, fra covid e prestazioni non del tutto edificanti della squadra, risponde sempre presente quando viene chiamato in causa, e per un pomeriggio con quasi 40 grandi è tanta roba. 

A pochi minuti dalle 22, poi ecco il regalo più atteso, lui, Marko, arrivare con una maglietta bianca e un capellino alla pescatore nero, appena sceso dal corteo delle auto che lo scortavano e destreggiarsi con autorevolezza fra la cortina di fumogeni accesi in suo onore, fermarsi a fare un fare un paio di foto di rito, con il suo fisico imponente e la sua notevole altezza, prima davanti al portone dell’albergo presidiato dalla sicurezza ad alzare al cielo prima la sciarpa dei Mai Domi e poi fare il simbolo del cuore dedicato da chi ieri sera è stato lì ad aspettarlo, poi scomparire nell’androne che porta all’atrio del famoso hotel bolognese.

Benvenuto Marko!!!

Danilo Billi 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...